click to view

Albero Bianco

La “Folie” a Montpellier

Una torre di 17 piani, superficie circa 10.000 mq, raggrupperà alloggi, un ristorante, una galleria d’arte, uffici un bar panoramico e sorgerà a Montpellier (Francia) in una posizione strategica tra il centro storico e i quartieri limitrofi più recenti.
click to view

Norme UNI

Aggiornamento a febbraio

Riportiamo l'elenco delle norme UNI emanate nel mese di febbraio e di interesse nel nostro settore. Per ulteriori approfondimenti si rimanda direttamente al sito dell'Ente Nazionale Italiano di Normazione.
click to view

Facciate ventilate

Progettazione e posa in opera

Le facciate ventilate rappresentano una tipologia di facciata che abbraccia un’ampia gamma di materiali e soluzioni, tecnologicamente complesse e con caratteristiche applicative e relativi limiti tra di loro molto diversi.
click to view

Prodotti da costruzione

Dichiarazione di prestazione su un sito web

Pubblicato in GU dell’Unione Europea il Regolamento Delegato (UE) N. 157/2014 della Commissione del 30 ottobre 2013 relativo alle condizioni per rendere disponibile su un sito web una dichiarazione di prestazione per i prodotti da costruzione.
click to view

DT 210/2013

Vetro strutturale

Approvato definitivamente dalla “Commissione di studio per la predisposizione e l’analisi di norme tecniche relative alle costruzioni” del CNR, il DT 210 “Istruzioni per la Progettazione,
l’Esecuzione ed il Controllo di Costruzioni con Elementi Strutturali di Vetro”, sottoposto a inchiesta pubblica nel periodo Luglio 2012 – Dicembre 2012

click to view

IN ANTEPRIMA

Pietro Pedeferri e la scuola di corrosione al Politecnico di Milano

Structural 186_marzo|aprile, in uscita tra pochi giorni nella sezione MAGAZINE, proporrà una selezione di contributi presentati nell’occasione del Convegno “Pietro Pedeferri e la scuola di corrosione e protezione dei materiali al Politecnico di Milano”, svoltosi al Politecnico di Milano a settembre 2013, e dedicati al tema della corrosione dell’acciaio nel calcestruzzo.
click to view

I MATTONI DEL BRUNELLESCHI

La Spinapesce nella Cupola di Santa Maria del Fiore

L’obiettivo di questo scritto è studiare la geometria spaziale dell’ammorsamento dei mattoni e la loro configurazione all’interno dello spessore della volta del Duomo di Santa Maria del Fiore a Firenze. "Spinapesce " è la parola che viene utilizzata per descrivere questa particolare posizione dei mattoni, ma raramente la letteratura in proposito accenna alla giacitura tridimensionale dei mattoni e al loro reale allineamento all’interno della geometria della Cupola. [l’articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 185_febbraio]
click to view

Edilizia Scolastica

Ripartono le Anagrafi

Riparte il cosiddetto Snaes, il Sistema Nazionale delle Anagrafi dell’edilizia scolastica, dopo la firma dell’accordo in Conferenza Unificata il giorno 6 febbraio, mentre una nuova formulazione dell’Osservatorio sull’edilizia lo rende uno strumento efficace per la programmazione degli interventi.
click to view

#DISSESTOITALIA

Alluvioni, frane, dissesto idrogeologico

Presentato negli scorsi giorni a Roma al Tempio di Adriano #DissestoItalia è un’inchiesta web, un web_documentario, voce di ANCE, CNAPPC, Consiglio Nazionale dei geologi e Legambiente, risultato di un lavoro di inchiesta durato tre mesi per documentare rischi e danni da alluvioni e frane nel nostro territorio nazionale.
click to view

FOCUS DURABILITA' 8

PREVENZIONE DELLA CORROSIONE DELLE ARMATURE: APPROCCI PRESTAZIONALI

Da qualche anno, per il progetto della durabilità delle strutture in calcestruzzo armato, sono disponibili, oltre agli approcci prescrittivi, dei modelli di calcolo basati su approcci prestazionali di tipo probabilistico. Questi approcci si basano su un vero e proprio progetto della durabilità e, modellando gli effetti delle azioni ambientali sulla struttura, consentono di individuare i tempi entro cui questi effetti determineranno il raggiungimento di un determinato stato limite, al quale il progettista associa il termine della vita utile della struttura. [l’articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 185_febbraio]
click to view

Adeguamento sismico

Interventi e scenario normativo

Il patrimonio edilizio esistente presenta, in percentuale notevole, una "anzianità di servizio" che spesso rende incompatibili i sistemi strutturali esistenti con gli attuali scenari di carico.
click to view

ReLUIS

Agibilità di chiese in Campania

Sotto il coordinamento della Protezione Civile della Campania, ReLUIS dall’inizio di gennaio partecipa, con propri esperti, ai sopralluoghi per verificare il livello di danno delle chiese a seguito dell’evento sismico verificatosi lo scorso 29 dicembre 2013
click to view

Controlli sul calcestruzzo

Pianificazione in accordo con la UNI EN 13670

Il controllo qualità del calcestruzzo nei cantieri italiani è in genere poco efficace e questo pregiudica la durabilità delle strutture; i concetti introdotti dalla UNI EN 13670 forniscono l’opportunità di un cambiamento significativo; il rispetto di specifici requisiti può migliorare la gestione del c.q. del calcestruzzo: alcuni di questi vengono analizzati fornendo dettagli di specifiche metodologie di c.q.. _FOTO G.Giunti_ [l’articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 184_gennaio]
click to view

Edifici in laterizio

Recupero energetico e sismico

La necessità di prestazioni energetiche degli edifici sempre migliori ha portato, in questi anni, progettisti ed imprese a sviluppare e applicare soluzioni costruttive improntate su modelli nord-europei che però si sono rivelate non idonee a far fronte, anche in termine di costi, alle evidenti differenze climatiche tra le diverse aree geografiche.
click to view

Bando di concorso

ATE istituisce una borsa di studio

L’Associazione Tecnologi per l’Edilizia istituisce una borsa di studio per laureati con laurea magistrale che abbiamo sviluppato un elaborato conclusivo di tesi di concreto interesse ingegneristico.
click to view

La Norma UNI EN 13670

Esecuzione di strutture di calcestruzzo

Negli ultimi 15 anni la tecnologia del calcestruzzo ha compiuto notevoli progressi “nella teoria” a cui non si sono associati analoghi sviluppi “nella pratica”. Ciò a causa di una carenza del concetto di “etica del costruire” che deve presidiare la fondamentale esigenza di tutelare l’investimento pubblico e privato evitando false spese per la collettività. [l’articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 184_gennaio]
pagina: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 »