VALUTAZIONE DELL’ACCELERAZIONE RESISTENTE DI VOLTE IN MURATURA

rinforzate mediante intonaco armato con reti in composito

di Natalino Gattesco, Ingrid Boem La presenza di volte in muratura nel patrimonio edilizio storico è assai ricorrente; tuttavia, anche in occasione dei recenti eventi sismici che hanno interessato l’Italia, tali elementi hanno mostrato un’elevata vulnerabilità.
Nell’articolo viene presentato un innovativo studio sulla valutazione dell’efficacia di una moderna tecnica per il rinforzo di volte basata sull’applicazione, all’intradosso o all’estradosso, di uno strato di intonaco armato mediante reti in materiale composito a base di fibre di vetro.

Giornata di studio Pietro Pedeferri

Dalla ricerca all'industria: le nuove frontiere dell’ingegneria della corrosione

Nel corso della giornata organizzata venerdì 30 novembre in aula De Donato al Politecnico di Milano in memoria di Pietro Pedeferri (1938-2008), saranno presentate le più recenti ricerche e applicazioni della scienza e dell’ingegneria della corrosione con interventi scientifici di esperti di accademia e industria, coniugando in modo sinergico la scienza e l'ingegneria della corrosione.

Durabilità delle opere in calcestruzzo

Gli articoli pubblicati dagli anni ’80 su L’Edilizia (poi Structural Magazine)

La durabilità delle opere in calcestruzzo armato, e in particolare la corrosione delle armature, è stato un tema poco conosciuto fino agli anni ’60. Dagli anni 80 L’EDILIZA e poi STRUCTURAL MAGAZINE hanno dedicato particolare attenzione a questi temi e allo sviluppo della ricerca e alla sperimentazione.

La costruzione di gallerie e stazioni metropolitane in abito urbano

11.12 - MILANO

Durante il corso, organizzato da Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con MM Academy, saranno affrontate tematiche relative alle varie metodologie di scavo in ambito urbano, ai fini della realizzazione di importanti infrastrutture sotterranee quali ad esempio metropolitane, mettendo in luce le principali differenze in termini di potenzialità, tempi e costi.

LECTIO MAGISTRALIS GIULIO MAIER

18.12, MILANO

Durante la giornata organizzata dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con ATE, saranno approfondite tematiche legate alla diagnosi delle strutture tra cui: la valutazione dei margini di sicurezza a collasso delle strutture esistenti (resa di grande attualità e interesse dal disastro del ponte genovese) e la metodologia atta a determinare i parametri. 

Strutture resistenti al fuoco

9, 16, 23 e 30.11 - MILANO

 Il corso in quattro giornate, organizzato da Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano in collaborazione con ATE, affronta tematiche relative al comportamento dei materiali al fuoco e calcolo della resistenza al fuoco con i metodi di primo livello. Tra gli argomenti approfonditi: quadro normativo nazionale, scenari di incendio e definizione del carico di incendio, conglomerati cementizi per c.a. e c.a.p., materiali di protezione, sistemi a secco e protezione con sistemi in lastre, sistemi ad umido, intonaci protettivi, incendio ed ingegneria forense.

Scelta della corretta muratura portante

In funzione della pericolosità sismica

Un sintetico vademecum applicativo, che schematizza le regole ed i requisiti richiesti dalle nuove Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 17/01/2018), allo scopo di agevolare il professionista nella corretta scelta della tipologia di muratura portante, ordinaria o armata.

Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica

"Diamoci una scossa” in circa 500 piazze italiane

Grande successo per la prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica, in cui migliaia di professionisti hanno presidiato circa 500 piazze in tutta Italia con lo scopo di incontrare i cittadini per sensibilizzarli sul tema della sicurezza sismica e riflettere sullo stato di fatto delle infrastrutture del nostro paese.

Progetto FREEDAM

FREE from DAMage Steel Connections

Il progetto FREEDAM è finalizzato allo sviluppo di una nuova strategia di design il cui obiettivo è la progettazione di connessioni in grado di resistere senza alcun danno alle richieste di rotazione dovute a eventi sismici. Tali connessioni trave-colonna sono dotate di dissipatori ad attrito che si trovano al livello della flangia inferiore della trave.