click to view

VALUTAZIONE SPEDITIVA DELLA VULNERABILITA' SISMICA DEI CENTRI URBANI ITALIANI

CLASSIFICAZIONE TIPOLOGICA STRUTTURALE DEGLI EDIFICI ESISTENTI IN MURATURA ED IN C.A.

La valutazione preventiva del rischio sismico dei centri urbani rappresenta oggi un tema di particolare importanza, soprattutto ai fini della protezione civile, per la valutazione dei possibili scenari di danno che possono manifestarsi a seguito di eventi calamitosi.
click to view

CROLLI DI CHIESE CAUSATI DAI SISMI IN ITALIA

Prime considerazioni su alcuni recenti casi in Valnerina

L’articolo propone alcune riflessioni su cosa (e perché) si è perso, come beni culturali, con gli eventi sismici del 2016 nel Centro Italia, esaminando tre casi emblematici di crolli di chiese della Valnerina.
Al di là di quello che si poteva fare subito dopo l’evento del 24 agosto 2016 (che aveva danneggiato solo in parte queste costruzioni) quello che colpisce di più in queste vicende è la “non previdenza”, negli anni precedenti, da parte degli Enti preposti alla tutela di questi beni.
click to view

Relazione tecnica aggiornata EERI

Sulla sequenza del terremoto dell’Italia Centrale

La relazione tecnica aggiornata EERI sulla sequenza sismica dell’Italia Centrale che si è verificata in un divario tra due eventi dannosi precedenti, il terremoto M6.1 Umbria-Marche del 1997 a nord-ovest e il terremoto M6.1 L'Aquila del 2009 a sud-est.
click to view

VULNERABILITA', CLASSIFICAZIONE SISMICA, RINFORZO E RIDUZIONE DEL RISCHIO DI EDIFICI ESISTENTI IN CALCESTRUZZO ARMATO

Progettazione sismica prestazionale e resilienza_PARTE PRIMA

Nel primo di tre contributi si riprenderanno i concetti di base di una progettazione sismica prestazionale e resilienza di comunità, evidenziando le ragioni di un profondo disallineamento tra le aspettative della società, convinta di ricevere un sistema ‘antisismico’, e le reali prestazioni simiche ‘da norma’ di un sistema ‘sismo-resistente’.
click to view

Marcatura CE

Il vademecum europeo per apporre la marcatura CE a un nuovo prodotto da costruzione

Nella guida sono riportati i diversi passi da seguire per apporre la marcatura CE a un nuovo prodotto da costruzione o ad un prodotto che ha subito modifiche in relazione a vari fattori tra cui processi produttivi, materie prime e prove. In allegato la guida in formato PDF.
click to view

Ministero Infrastrutture e Trasporti

Pubblicata la Guida Pratica al SISMABONUS

Agevolazioni fiscali per la messa in sicurezza antisismica delle abitazioni e delle attività produttive: guida pratica, normativa, faq e documentazione tecnica.
click to view

Structural 210

E' online il nuovo numero

Dedicato al tema della 'Vulnerabilità sismica', il nuovo numero di Structural_marzoaprile è online, disponibile nella sezione MAGAZINE del sito. Valutazioni della vulnerabilità, sicurezza sismica, rinforzo e riduzione del rischio, classificazione strutturale, miglioramento sismico e diagnostica, oltre ad alcune considerazioni in termini di economia, sono tra gli argomenti approfonditi nell'ambito degli articoli pubblicati.
click to view

Classificazione al fuoco degli elementi da costruzione

In italiano la norma UNI EN 13501-4

La norma UNI EN 13501-4 specifica il procedimento per la classificazione dei componenti dei sistemi di controllo del fumo in base ai dati delle prove di resistenza al fuoco che rientrano nel campo di applicazione diretta del metodo di prova pertinente; include anche la classificazione in base ai risultati di prova di applicazione estesa.
click to view

Opere sicure in un mercato sano ed evoluto

La vigilanza nei cantieri

Federbeton ha accolto con favore le novità in tema di controlli proposte dal Governo con lo schema di d.lgs. per l’attuazione del Regolamento europeo (n.305/2011) sui prodotti da costruzione.
click to view

SS 640 “DI PORTO EMPEDOCLE”

I VIADOTTI DEL 1° LOTTO

L’articolo descrive i viadotti realizzati sul 1° Lotto dei lavori di adeguamento della strada statale SS 640 “di Porto Empedocle” in provincia di Agrigento: sono 11 viadotti a carreggiate separate con impalcati continui composti acciaio-calcestruzzo, di larghezza variabile da 12,75 a 16,75 m e luci da 40 a 70 m. Complessivamente hanno uno sviluppo di circa 8.100 m ed una superficie di circa 111.500 mq.
click to view

Sostenibilità: progetti e visioni

Le giurie pronte a valutare il numero record di progetti candidati ai LafargeHolcim Awards

Conclusa a fine marzo la quinta edizione internazionale dei LafargeHolcim Awards. I vincitori saranno annunciati nel quarto trimestre dell'anno, quando 7 professionisti e 4 Next Generation verranno premiati per un totale di USD 330.000 per ciascuna regione.
 

IL “VIADOTTO LAMBRO” LUNGO LA A58

Concezione progettuale ed aspetti costruttivi

Il Viadotto Lambro è il manufatto che più caratterizza la nuova Tangenziale Esterna A58 di Milano. E’ un’opera imponente, la cui progettazione ha richiesto un notevole sforzo di concezione progettuale, volto a coniugare le esigenze statiche e tecnico-funzionali, da un lato, con quelle estetiche e di inserimento paesaggistico, dall’altro.
click to view

APPROCCIO ALLA STABILITÀ DEL PONTE DI RIALTO A VENEZIA

Applicazione dei metodi grafici di analisi dell’arco in muratura

Nello studio del ponte storico ad arco in muratura, spesso ispirato da ragioni di conoscenza per la tutela e la conservazione, l’analisi statica basata sulla determinazione di linee delle pressioni può costituire una soluzione investigativa affidabile, rapida e appropriata all’oggetto d’indagine. Il caso del Ponte di Rialto a Venezia ha consentito di elaborare una strategia di indagini a breve e lungo termine di cui l’analisi limite ha rappresentato un utile primo passo.
click to view

Mappatura amianto negli edifici scolastici

Il progetto Asbesto 2.0

Il progetto nelle città pilota di Avellino, Pisa e Alessandria tramite il ricorso alle più moderne tecnologie di telerilevamento (droni con telecamere ad alta risolzuione) è la prima mappatura scientifica su scala nazionale per delineare azioni efficaci nella bonifica dell’amianto nelle scuole. Il progetto è condotto da Ancitel e Sogesid. È previsto anche il coinvolgimento del CNR con un ruolo centrale di validazione scientifica delle metodologie adottate.
click to view

MONITORAGGIO DINAMICO DI CAVI MEDIANTE INTERFEROMETRIA RADAR

APPLICAZIONE AD UN PONTE STRALLATO

L’interferometria radar rappresenta la tecnica sperimentale più recente per effettuare la misura remota (non-contact) degli spostamenti, in condizioni statiche o dinamiche. Nella presente nota, dopo una breve sintesi dei fondamenti teorici della misura remota di spostamenti mediante interferometria radar, viene descritta l'applicazione della tecnologia radar per la misura delle vibrazioni sugli stralli del ponte sul Canale Industriale Ovest del porto commerciale di Marghera.
click to view

PONTE IN CURVA RETTO DA GUSCI ANTICLASTICI SPECULARI IN C.A.

PROGETTATI CON L’USO DEL METODO TNA (THRUST NETWORK ANALYSIS)

Dopo la costruzione da parte di Sergio Musmeci del Ponte sul Basento a Potenza, supportato da un guscio anticlastico in cemento armato uniformemente compresso, solo un altro ponte a guscio significativo è stato invece costruito. In questo articolo si mostra come dar forma a un ponte pedonale in curva supportato da un guscio anticlastico in cemento armato.
pagina: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 »