click to view

A lezione di terremoti

Vademecum

Informare adeguatamente i privati cittadini, i professionisti, le imprese e le pubbliche amministrazioni circa l’importanza di un efficace intervento di adeguamento sismico nel momento in cui si decide di ristrutturare un edificio, è l'obiettivo di questo volume nato dalla collaborazione tra Ordine degli Ingegneri di Verona e l'Associazione Costruttori Veronesi.
click to view

Simulazione di un sisma

Sperimentazione e tecnologie

La Fondazione Eucentre nell’ambito della sua partecipazione alla fiera Expo-Edilizia di Roma (21-24 marzo) proporrà dimostrazioni pratiche che spiegheranno brevemente quali attività vengono svolte per studiare il rischio sismico e sviluppare tecnologie che possano ridurre l’impatto dei terremoti sulle strutture.
click to view

Le forme del cemento

Sostenibilità

Dopo Leggerezza, Plasticità e Dinamicità, il quarto volume, dedicato alla Sostenibilità, conclude in modo significativo la collana Le Forme del Cemento, promossa da AITEC sette anni fa: un viaggio attraverso la storia recente del cemento ed una testimonianza ancora durevole di qualità di molte opere contemporanee.
click to view

Tecnologia laser scanner

Il rilievo di alcune chiese rupestri in Puglia

Il fenomeno delle chiese in grotta si sviluppa in Puglia tra il X ed il XII secolo, coinvolgendo quasi tutto il territorio regionale. Si tratta di organismi architettonici, scavati all’interno di banchi di calcarenite, la cui collocazione è in gran parte al di fuori dei centri urbani. Solo una parte di essi è stata recuperata e tutelata, lasciando al degrado ed al rischio di distruzione la restante parte.
Gli insediamenti in grotta per loro natura, sono tra i più difficili da rilevare e rappresentare, per la forma irregolare e per le modeste dimensioni. Questo contributo illustra l’utilizzo dello scanner laser e le modalità operative adottate per il rilievo di cinque chiese in grotta, situate nei territori di Monopoli, Fasano, Mottola, Gravina e Ortelle rispettivamente in provincia di Bari, Brindisi, Taranto e Lecce. [l'articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 176 - ONLINE a MARZO]

Frane superficiali indotte da precipitazioni

Una possibile metodologia per la mappatura delle aree suscettibili al franamento

Le frane superficiali indotte da precipitazioni spesso evolvono in colate detritiche ad alto potere distruttivo. Una volta innescate, procedono verso valle a velocità molto elevata provocando danni ingenti a cose e persone in tempi estremamente ridotti. Data la scarsità di segni premonitori nelle fasi antecedenti al collasso, e vista la rapidità con cui l’evento franoso si propaga verso valle dopo l’innesco, le frane superficiali risultano difficilmente monitorabili. Ne risulta che l’unico approccio realmente efficace ai fini della gestione del territorio nei confronti di tali fenomeni, consiste nella creazione e l’utilizzo di strumenti per la previsione spaziale (e temporale) delle aree maggiormente predisposte all’innesco di frane. [l'articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 176 - ONLINE a MARZO]
click to view

TBM, Tunnel Boring Machine

Linea M5 Milano

Un progetto tecnologicamente all’avanguardia ed altamente sostenibile con una linea completamente automatizzata, senza conducente e con i massimi livelli di sicurezza. Si tratta della nuova Linea M5 Bignami-San Siro della Metropolitana di Milano, la linea lilla, che si sviluppa con un tracciato di 12,6 Km e 19 stazioni per attraversare la città da nord-est a sud-ovest in meno di 26 minuti.
click to view

Materiali compositi

Corso breve

I materiali compositi nella riqualificazione strutturale ed antisismica. Normative, criteri di calcolo, verifiche strutturali, tecnologie ed interventi. Questo il titolo del corso breve per ingegneri strutturisti che si terrà giovedì 21 marzo presso il Salone dell’Arte del Restauro e della Conservazione per i Beni Culturali e Ambientali a Ferrara.
click to view

Strutture metalliche

Università degli Studi di Torino

La realizzazione delle sedi delle Facoltà di Giurisprudenza e di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Torino sulle aree che furono di Italgas, rientra in un più ampio programma avviato dall’Università stessa alla fine degli anni Novanta, quando l’Ateneo torinese acquisì le aree dismesse tra la Dora e corso Regina Margherita.
click to view

Durabilità dei calcestruzzi

alleggeriti con aggregato di vetro espanso

A fronte del progressivo incremento nel tempo della produzione di calcestruzzo, corrisponde anche un cospicuo sfruttamento delle risorse e un aumento delle emissioni inquinanti. Tuttavia, se da un lato il calcestruzzo ha un notevole impatto ambientale, dall’altro offre interessanti prospettive per uno sviluppo sostenibile. Fin dagli anni quaranta sono stati impiegati nel calcestruzzo diversi residui di processi industriali (ad esempio, le ceneri volanti, la loppa d’altoforno e il fumo di silice in parziale sostituzione del cemento portland), consentendo un minore consumo di materie prime e un recupero di scarti che altrimenti dovrebbero essere dismessi. [l'articolo è pubblicato in STRUCTURAL MAGAZINE 176 - ONLINE a MARZO]
click to view

Additivi per cls

Come funzionano e come si impiegano

Il calcestruzzo è il materiale in assoluto maggiormente impiegato in tutto il mondo per la facile reperibilità delle sue materie prime: acqua, cemento e aggregati lapidei. Tuttavia le sue prestazioni sono state a lungo relativamente modeste prima dell’avvento degli additivi chimici.
click to view

Linee guida Uncsaal-ICMQ

Materiali riciclati, verdi e competitivi

L’attenzione all’ambiente e alla sostenibilità non è più soltanto una, pur fondamentale, questione etica ma anche una importante opportunità per le imprese che decidono di distinguersi dai concorrenti, migliorare la propria immagine e vincere in termini di competitività.
click to view

Asseverazione

in edilizia e ingegneria strutturale

UNI e CNCPT pubblicano la prassi di riferimento per la sicurezza in edilizia. Il documento stabilisce le modalità operative per l'asseverazione nel settore edilizio e di ingegneria civile.
click to view

LEED Gold

Torre Unipol a Bologna

Mobilità sostenibile, riduzione dei consumi di risorse energetiche e idriche, efficienza dei sistemi, attenzione all’uso dei materiali e al riciclo, ripristino di spazi verdi, attenzione alla qualità degli spazi interni e uso della luce naturale sono le componenti di un approccio innovativo, efficiente e sostenibile nella progettazione della Torre Unipol di Bologna che ha ottenuto la prestigiosa certificazione LEED Gold.
click to view

Call for papers

III Convegno Nazionale Assocompositi

Assocompositi invita tutti i ricercatori, i professionisti e le aziende a presentare un contributo orale o un poster al suo terzo Convegno nazionale, che si svolgerà nella sede del Politecnico di Torino al Castello del Valentino, una delle più suggestive cornici storiche e paesaggistiche d’Italia dal 22 al 24 maggio.
click to view

Carta da parati antisismica

dalla Germania

All’Istituto di Tecnologia di Karlsruhe, in Germania, si cercano soluzioni per rendere le mura in mattoni più resistenti alle scosse sismiche, almeno per dare agli abitanti più tempo per evacuare. La soluzione potrebbe essere in una carta da parati che impedisca ai muri di crollare alla prima scossa.
click to view

Torre Diamante

Il più alto edificio in acciaio in Italia

30 piani fuori terra e 4 interrati, per un’altezza complessiva fuori terra di 130 metri: sono i numeri dell’edificio 3 del nuovo complesso Porta Nuova-Varesine, uno dei poli strategici dello sviluppo urbano milanese, che vede la composizione di tre aree (Garibaldi, Varesine e Isola), per una superficie di oltre 290.000 metri quadrati.
pagina: « 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 »